Free Porn
xbporn
- Pubblicità -

I migliori rimedi naturali per l’acidità di stomaco

L’acidità di stomaco colpisce ogni anno tantissime persone in tutto il mondo, e le cause possono essere molteplici. Solitamente è provocata da una scorretta alimentazione, ma la causa potrebbe essere anche un intenso periodo di ansia e stress. 

Quando si soffre di acidità di stomaco, di solito si sente un bruciore, più o meno forte, che può rimanere bloccato in un punto, oppure risalire attraverso l’esofago. L’acidità infatti si manifesta nel momento in cui la digestione non avviene correttamente, e i succhi gastrici risalgono nell’esofago come se il corpo cercasse di rigettare quello che avete mangiato. 

Inutile dire che non è per niente una sensazione piacevole, ma sappiate che non è difficile farla sparire. Vediamo quali sono i più efficaci rimedi naturali per l’acidità di stomaco. 

Zenzero

Lo zenzero è una pianta che ha origine nell’Estremo Oriente. Negli ultimi anni, sempre più persone nel mondo hanno iniziato ad apprezzare i tanti benefici che questa apporta all’organismo. Una delle azioni maggiormente efficaci che vengono attribuite allo zenzero è quella di riuscire ad alleviare notevolmente l’acidità di stomaco.

Ciò accade perché si tratta di una pianta con un altissimo tasso di proprietà antinfiammatorie, e risulta ideale anche in caso di nausea e vomito. Lo zenzero riuscirà ad intervenire sul bruciore quasi in maniera immediata, donando sollievo e favorendo la corretta digestione. 

Succo di aloe vera

Chi ancora non conosce le straordinarie capacità della pianta di aloe vera, probabilmente scoprirà qualcosa di davvero unico. L’aloe infatti, con i suoi grossi rami, è la pianta medica per eccellenza, e può essere utilizzata per combattere tantissimi malesseri dell’organismo. Ma anche per escoriazioni, scottature, infiammazioni e tanto altro. 

Nel caso dell’acidità di stomaco, basterà bere qualche cucchiaino di succo di aloe, e sentirete il suo effetto immediatamente. Il succo di questa pianta infatti è depurativo e leggermente lassativo, e contribuirà in maniera sostanziale a “spegnere” il bruciore che sentite. 

Succo di liquirizia

Forse non tutti lo sanno, ma la liquirizia non è solo ottima da gustare, è anche benefica per combattere delle specifiche patologie che colpiscono l’organismo. Il succo di liquirizia, se preso al naturale, è in grado di “riparare” la mucosa gastrica irritata, e svolge una grande azione antinfiammatoria nell’esofago e nello stomaco. È doveroso chiarire che per liquirizia non si intendono le caramelle che troviamo al supermercato, ma unicamente la radice pura della pianta. 

Non è consigliato assumere liquirizia alle persone che soffrono di ipertensione, cirrosi epatica, colecisti o insufficienza renale. Per tutti gli altri, quando sentite l’acidità salire, la liquirizia sarà un ottimo rimedio naturale. 

Leggi anche

Fa male lo zucchero semolato? Ecco da cosa è composto

Cos’è lo zucchero semolato? Si tratta del comunissimo zucchero, in grani più o meno sottili, di colore bianco (super-raffinato) o...

THC nelle Urine: quanto tempo resta e come eliminarlo

Il THC (o delta 9-tetraidrocannabinolo) è la sostanza maggiormente responsabile degli effetti rilassanti ed euforizzanti conseguenti l’assunzione di marijuana. Si tratta di...

Puntini bianchi sul Glande: sintomi, cause e rimedi

La comparsa di puntini bianchi o di macchie bianche sul glande o sul suo contorno (corona) è una condizione che può...

Policotone, la fibra ecologica ottenuta dalla plastica riciclata

I tessuti possono essere fatti da molti materiali diversi, che comunque provengono da quattro grandi fonti principali: di origine...
- Advertisement -

Fiore di loto: caratteristiche, storia, significato e simbologia

Il fiore di loto è un simbolo molto antico. La caratteristica principale associata al fiore di loto è la purezza...

Curare il mal d’orecchio con rimedi naturali

Almeno una volta nella vita, tutti avrete sofferto di mal d’orecchio, per un motivo o per un altro. Infatti...

Must read

Fa male lo zucchero semolato? Ecco da cosa è composto

Cos’è lo zucchero semolato? Si tratta del comunissimo zucchero, in...

THC nelle Urine: quanto tempo resta e come eliminarlo

Il THC (o delta 9-tetraidrocannabinolo) è la sostanza maggiormente responsabile degli...
- Advertisement -

Approfondimenti che potrebbero interessartiLEGGI ANCHE
Selezionati per te